su di me

Carlo Antonelli

Docente

“La radice di dottore è docere, che significa insegnare”  non è una professione aggiuntiva ma una vocazione come la medicina.

Didattica e iniziative nella scuola

Scrittore

Affiancando l’attività medica e di ricerca, coltiva la passione per la scrittura

I libri

Biografia

Carlo Antonelli nasce a Brescia nel 1965, città dove si laurea con lode in medicina e successivamente si specializza in Anestesia.
Dopo esperienze presso gli Spedali Civili di Brescia e la clinica Nuova Poliambulanza, si trasferisce con la famiglia in Basilicata. Nel 2004 diventa responsabile della Terapia Antalgica presso l’ASL di Venosa.
Nel 2009 si specializza con lode in Ipnosi Clinica e Psicoterapia Ericksoniana coronando un sogno perseguito fin da studente di medicina: comprendere e usare la parola per curare.
Nel 2015 presso l’Università di Bari, consegue con lode il Master Universitario di Secondo Livello in Terapia del Dolore. 
Affiancando l’attività medica e di ricerca, coltiva la passione per la letteratura. I primi racconti brevi, pubblicati su riviste del paese natale, risalgono al 1981: La tartarughina acquatica, Il merluzzo, L’isola di Rkr, I portieri, L’era delle elezioni anticipate, successivamente raccolti nel primo romanzo di fantascienza: Tempo e Luna edito da G. Laterza (Bari).
Esordisce ufficialmente nell’editoria, nel 2003 con la pubblicazione di un testo universitario: Ipnosi e Dolore (aspetti integrati) presentato dal prof. Rolando Weilbacher ed edito da Giuseppe Laterza (Bari). Si dedica successivamente al genere fantascienza e fantasy. Dopo Tempo e Luna pubblicato nel 2006, pubblica nel 2009 il romanzo Oltre l’abisso di Moinbù e nel 2010 la prima edizione della favola fantasy Il sole nero di Zeda. Nel 2011 pubblica con il collega Marco Luchetti il trattato Ipnosi Medica: Parola, informazione esperienza e nel 2014, con VOX edizioni, marchio editoriale dell’Istituto Italiano di Studi sul Trauma: Teoria e pratica dell’ipnosi clinica, a cura di Eleonora Capuozzo e successivamente Vento degli Ics, l’epilogo della trilogia di fantascienza Tempo e Luna.

Aforisma

La nostra realtà
è tragica solo per un quarto:
il resto è comico.
Si può ridere su quasi tutto.

Alberto Sordi